Dharma Cakra

Cos'è il Dharma Cakra?

Il Dharma Cakra, in sanscrito cerchio del dharma, è la meditazione collettiva dell'Ananda Marga, ed è un'occasione per tutti i soci dell'associazione "Il Risveglio dell'Atman" d'incontrarsi, praticare insieme e familiarizzare.

Cosa si fa?

L'incontro è così strutturato:
Akhanda kiirtan, un kiirtan (1) collettivo continuato per un'ora con il canto del mantra Baba Nam Kevalam (trad. tutto è infinito amore) che esprime lo spirito dell'abbandono gioioso al divino;
Dharma Cakra, la meditazione collettiva;
Kaoshikii (2);
Tandava (3).

A fine serata, per chi lo desidera, l'incontro può essere prolungato con un momento di condivisione, si mangia qualcosa e si sta insieme.

Quando?

Tutte le domeniche dalle ore 18:00 alle 20:00.

Costi

L'incontro è rivolto ai soci dell'associazione "Il Risveglio dell'Atman" e prevede una quota di partecipazione di 5€ per sostenere le spese di gestione del locale + la tessera associativa dell'associazione, 10 € l’anno, se non sei ancora un socio.

Come partecipare

Puoi partecipare in qualsiasi momento dell’anno, contattaci al 328 65 86 978 o scrivici un'e-mail.

1 Il kiirtan è il canto di un mantra accompagnato da una danza che esprime lo spirito della devozione e dell'abbandono.

2 La kaoshiki è una danza ritmata data da Prabhat Ranjan Sarkar (Shrii Shrii Anandamurti) come parte del sadhana dell'Ananda Marga per aiutare l'espansione dei vari livelli della mente, in sanscrito chiamati kosha.

3 La tandava è una danza vigorosa creata da Shiva per gli aspiranti spirituali maschi, che attiva le ghiandole e facilita lo sviluppo del coraggio e la mancanza di paura.

Libri consigliati:

Link correlati:
Dove siamo
Dharma Cakra [evento Facebook]
Prabhat Ranjan Sarkar (Shrii Shrii Anandamurti)


Kōan del giorno 「公案」

«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l'avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via».
Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se conoscete me, conoscerete anche il Padre: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto». Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me ha visto il Padre. Come puoi dire: Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me; ma il Padre che è con me compie le sue opere. Credetemi: io sono nel Padre e il Padre è in me; se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre. Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.
Gesù - Vangelo di Giovanni (testo)

Sede legale:
Associazione "Il Risveglio dell'Atman"
via De Liguori, 20 - Sarno (SA)