Prabhat Ranjan Sarkar (Shrii Shrii Anandamurti)

Ánanda Vanii - Se gli esseri umani seguiranno tre fattori, Pran'ipa'ta (abbandono completo a Parama Purusa, la Coscienza Suprema), Pariprasha (chiedere come unico desiderio della vita di ottenere Parama Purusa, la Coscienza Suprema) e Seva (servizio all'umanità: aiutare le persone fisicamente e psichicamente ed ispirarle spiritualmente) allora il progresso è obbligatorio. Al di fuori di questi, nient'altro vi gioverà in alcun modo. Siete venuti per un arco di tempo molto breve; pertanto utilizzatelo al massimo. Servite il mondo con il senso del servizio e rendetelo in tutte le sfere della vita: fisica, psichica e spirituale.

In quest'universo c'è un'Unica Entità, un'Unica Personalità. Apparentemente siete molti, ma fondamentalmente siete tutti Uno. L'Uno si manifesta in molti. Benché la creazione di quest'universo sia molteplice la sua sostanza è una sola.

O Suprema Entità, Tu puoi essere grande, puoi essere il Nucleo del mondo intero, Tu puoi essere infinita, e io essere finito; Tu puoi essere Grande, e io essere piccolo, Tu puoi essere tutto, e io essere nulla, ma non puoi ignorare questo: non puoi negare che io sono il figlio e Tu sei il Padre, quindi è mio diritto di nascita sederTi in grembo, non puoi negarlo.

La vostra natura consiste nel condurvi dalla limitatezza alla vastità, dalla grandezza alla divinità.

Libri consigliati:


Kōan del giorno 「公案」

Se un uomo vuole, come me, scoprire la verità, deve negare globalmente la struttura della religione: l'idolatria, la propaganda, la paura, la divisione, "lei è un cristiano e io sono induista". È un'assurdità e bisogna essere luce a se stessi. Non solo a parole, ma luce perché il mondo è nell'oscurità e un essere umano deve trasformarsi, deve essere luce a se stesso. Questa luce non può venire accesa da nessun altro. Jiddu Krishnamurti