Seminario di Meditazione (Gennaio)

Il seminario di Meditazione è un corso completo per chi vuole vuole avvicinarsi alla meditazione e alle pratiche yogiche.

Cosa imparerai?

Durante il seminario affronteremo i seguenti temi (teoria e pratica):

Le asanam (1) di base (due lezioni una al mattino e l'altra nel pomeriggio);
il significato del termine mantra e di Baba Nam Kevalam;
l'uso dei mantra;
spiegazione del pratik;
l'importanza dell'uso dell'acqua e delll'alimentazione nelle pratiche yogiche;
kaoshiki e tandava;
il digiuno lunaree;
le regole di condotta Yama e Niyama;
liberazione della mente dei pensieri;
il kiirtan;
● il sistema energetico umano (chakra, nadi e vrti);
la meditazione profonda;
la meditazione collettiva.

Com'è strutturato il seminario?

Il seminario ha la durata di una giornata dalle ore 9:00 alle 18:00 con pausa pranzo dalle 13:00 alle 15:00.

Cosa portare

Consigliamo di indossare un abbigliamento comodo (ad esempio una tuta) per permettere al corpo di muoversi con facilità, una stuoia o tappetino, una coperta ed un quaderno per prendere appunti.

Costi

Il seminario è rivolto ai soci dell'associazione "Il Risveglio dell'Atman" ed ha un costo di 50 € + la tessera associativa dell'associazione, 10 € l’anno, se non sei ancora un socio.

Come partecipare

Telefona al 328 65 86 978 o scrivici un'e-mail.

1 Le asanam sono delle posizioni di allungamento, torsione, flessione e rilassamento che permettono di aver un pieno controllo del corpo fisico e di raggiungere degli ottimi livelli di elasticità agendo dolcemente sulla colonna vertebrale.

Libri consigliati:

Link correlati:
Dove siamo
Seminario di Meditazione (Gennaio) [evento Facebook]


Kōan del giorno 「公案」

Se un uomo vuole, come me, scoprire la verità, deve negare globalmente la struttura della religione: l'idolatria, la propaganda, la paura, la divisione, "lei è un cristiano e io sono induista". È un'assurdità e bisogna essere luce a se stessi. Non solo a parole, ma luce perché il mondo è nell'oscurità e un essere umano deve trasformarsi, deve essere luce a se stesso. Questa luce non può venire accesa da nessun altro. Jiddu Krishnamurti