Essi vivono noi dormiamo

Cosa sta succedendo in Italia e in generale nel mondo? E per quale motivo in Italia non si vuole un governo cosiddetto populista?

Entriamo nel merito e avvalendoci dell'enciclopedia Treccani andiamo a leggere cosa significa il termine populista.
Per populista s'intende colui che appartiene a movimenti politico-culturali moderni di tendenza o d'ispirazione popolare definiti genericamente con populismo. Tali movimenti presentano alcuni tratti comuni, almeno in parte riconducibili a una rappresentazione idealizzata del 'popolo' e a un’esaltazione di quest'ultimo, come portatore di istanze e valori positivi (prevalentemente tradizionali), in contrasto con i difetti e la corruzione delle élite.

Ecco la risposta alle due domande poste in apertura dell'articolo: non si vuole instaurare "un'esaltazione del popolo" e portare istanze e valori positivi nella società a scapito dell'élite che vuole un popolo sempre meno addentro alle istituzioni e che non si pone più domande e che si limiti ad obbedire.

Lo "spettacolo", perché di farsa si tratta, a cui che stiamo assistendo è un piano per rendere l'uomo, come direbbe Morpheus nel film Matrix, uno schiavo: È il mondo che ci è stato messo davanti agli occhi per nasconderci la verità: Che noi siamo schiavi e come tutti gli altri siamo nati in catene; siamo nati in una prigione che non ha sbarre, che non ha mura, che non ha odore. Una prigione per la nostra mente.

Ma come è stato possibile tutto questo? Ve lo spiego con un montaggio video di due cult del cinema: Essi vivono di John Carpenter del 1988 e Matrix degli allora fratelli, oggi sorelle, Wachowski del 1999:

Antonio Manzo

Fonti:
Significato del termine "populismo" nell'Enciclopedia Treccani

30 mag 2018 / in News

Libri consigliati:


Kōan del giorno 「公案」

«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l'avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via».
Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se conoscete me, conoscerete anche il Padre: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto». Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me ha visto il Padre. Come puoi dire: Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me; ma il Padre che è con me compie le sue opere. Credetemi: io sono nel Padre e il Padre è in me; se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre. Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.
Gesù - Vangelo di Giovanni (testo)

Sede legale:
Associazione "Il Risveglio dell'Atman"
via De Liguori, 20 - Sarno (SA)