L'arte di camminare

Per fare ordine nella propria vita

Quando l'uomo si è evoluto ha iniziato a pensare e a camminare in equilibrio su due gambe. Un equilibrio vitale fatto di luci ed ombre delle nostre giornate che sempre più viene messo a rischio in una società moderna, frettolosa, caotica e frammentata. Ma come riuscire a rimanere in equilibrio e stare al mondo senza lasciarsi schiacciare dai bisogni e dagli eventi, diventando protagonisti della nostra stessa esistenza?

Ce lo spiega Roberta Russo nel suo libro L'Arte di camminare. Per fare ordine nella propria vita pubblicato da Edizioni Terra Santa che offre al lettore un metodo olistico per cominciare a camminare con i piedi, la mente e l’anima in armonia con la creazione, il tempo e la vita, in grado di rimettere ordine nel caos e riportare calma e serenità.

Ma che cosa succede quando cominciamo a camminare un’ora al giorno nel verde di un parco, lungo un fiume o in un bosco?

Inizia una vera e propria metamorfosi. Tutte le sfere del nostro essere sono coinvolte:
- a livello fisico migliorano le nostre capacità motorie e le funzionalità degli apparati del nostro organismo, si contribuisce al consumo energetico e si riducono i rischi derivanti dalle patologie collegate al sovrappeso;
- a livello mentale si calmano i pensieri, scivolano via lo stress e le preoccupazioni quotidiane ed aumenta la capacità di attenzione su ciò che ci circonda vivendo appieno il presente;
- a livello spirituale dona risposte indispensabili per orientare il nostro percorso esistenziale.

Camminare quindi vuol dire alleggerirsi, uscire dalle dipendenze emotive, fare ordine nella propria vita per diventare più forti e consapevoli, una pratica di crescita personale e di recupero dell'equilibrio interiore ed esteriore.

Il libro è un percorso composto di quattro parti con consigli pratici per iniziare questa pratica. Si parte con il Camminare con i piedi - l’equilibrio del corpo ma nel momento in cui si muove il corpo anche la mente e lo spirito ne risentiranno positivamente. Si prosegue con il Camminare con la mente - la lucidità del pensiero la mente che cammina ci educa a seguire ciò che ci emoziona nel profondo, s'inizia a chiedersi cosa si desidera davvero e a poco a poco si ritrova l'equilibrio, la pace e la serenità. Infine Camminare con l’anima - la forza dello spirito si placa la tempesta interiore e s'impara a vivere dentro fino a ritrovare la luce.
Il libro si chiude con Cammini spirituali - per far ordine nella propria vita un elenco di cammini spirituali, uno per ogni regione d'Italia, un tempo cammini religiosi, eremi, chiese rupestri ricavate in grotte, suggestivi santuari che possono diventare percorsi per perdersi e ritrovarsi, trovando una nuova chiarezza e percezione di sé attraverso il silenzio, la meditazione e la contemplazione del creato perché come scrive la stessa autrice

Chi cammina contempla la creazione.
Chi contempla la creazione si calma.
Chi si calma vede la realtà da una certa distanza.
Chi vede la realtà da una certa distanza
ne rimette a posto i frammenti disordinati.

Antonio Manzo


Kōan del giorno 「公案」

Non appena ci siamo noi stessi liberati dai fraintendimenti del Sé, dobbiamo immediatamente risvegliare la nostra più riposta, pura e divina saggezza, che i maestri Zen chiamano la Mente del Buddha, o Bodhi, o Prajna. Essa è la luce divina, il cielo interiore, la chiave di ogni tesoro morale, la fonte di ogni potere e influenza, il luogo della gentilezza, giustizia, simpatia, amore imparziale, umanità e misericordia, la misura di tutte le cose. Quando tale interna saggezza è pienamente risvegliata, siamo in grado di capire che ognuno di noi in spirito, essenza e natura, si identifica con la vita universale o Buddha, che ognuno vive faccia a faccia con il Buddha, circondato dalla sovrabbondante grazia del Benedetto, e che Egli desta la sua natura morale, schiude i suoi occhi spirituali, svela la sua nuova potenza, stabilisce la sua missione, e che la vita non è un oceano di dolore, vecchiaia e morte, né una valle di lacrime, ma il sacro tempio del Buddha, la 'Pura Terra' dove noi possiamo attingere la benedizione del Nirvana.
Non si aprono le nostre menti a quel punto a una trasformazione totale? Non più la rabbia e l'odio ci opprimono, l'invidia e l'ambizione ci insidiano, il dolore e il rimpianto ci fiaccano, la malinconia e la disperazione ci sopraffano
Kaiten Nukariya

Sede legale:
Associazione "Il Risveglio dell'Atman"
via De Liguori, 20 - Sarno (SA)